Nocciolo – Corlyus Avellana

Nocciolo - Corylus Avellana

Il Corlyus Avellana, conosciuto come nocciolo, potete trovarlo presso i VIVAI PRANDINI. Appartiene alla famiglia delle Corylaceae ed è un arbusto di grandi dimensioni che raggiunge i 5-7 metri di altezza. Ha un portamento di tipo cespuglioso, le ramificazioni infatti partono direttamente dalla base della pianta e si sviluppano in forma libera.

TERRENO

Il nocciolo si adatta a ogni tipo di terreno, anche se quello argilloso è sconsigliato. È importante che ci sia un buon drenaggio dell’acqua e che non ci siano ristagni.

FIORI E FRUTTI

Il nocciolo ha una crescita abbastanza rapida ed è in grado di riprendersi con vigore in seguito a danni provocati da inverni rigidi o potature drastiche. Le foglie sono semplici, cuneiformi a margine dentato. I fiori appartenenti al nocciolo sono unisessuati: gli elementi maschili appaiono all’inizio dell’inverno, sono di colore giallo e resistono fino a fine febbraio; quelli femminili sono di colore magenta e assomigliano a delle gemme e appaiono con l’arrivo della primavera. Le nocciole potremmo raccoglierle nel periodo autunnale.

UTILIZZO E CONTENUTI SALUTISTICI

Le nocciole sono ricche di proprietà che contribuiscono ad avere un ottimo riscontro sulla salute umana. Nelle nocciole sono quindi presenti: grassi buoni che aiutano a ridurre il colesterolo, fibre, vitamina B9, potassio, fosforo, calcio e fitosteroli. Le nocciole si possono inoltre usare nella gastronomia, non solo intere o come farina, ma da queste è possibile estrarre l’olio creando l’olio di nocciola; è possibile inoltre ricavare dalle nocciole un’ottima bevanda vegetale, il latte di nocciola.

POTATURA E CURE COLTURALI

La potatura del nocciolo è piuttosto semplice, è consigliabile allevarla a cespuglio. È importante togliere la parte secca e accorciare di 20-30cm tutti i rami, eliminate anche i rami che possono togliere luce a quelli più interni.

error: